• Lun. Lug 22nd, 2024

Cresce la quota di mercato dei vini svizzeri ma scende il consumo totale

Nonostante la situazione tesa sul fronte del consumo, l’anno scorso i vini svizzeri hanno ottenuto buoni risultati.

Nel 2023 la loro quota di mercato è infatti aumentata dell’1,6 per cento, attestandosi al 38,6 per cento. Il consumo totale di vino, dal canto suo, è sceso di 1,3 milioni di litri rispetto al 2022, attestandosi a 235,9 milioni di litri.

Nel 2023 il consumo totale di vino ha subito una flessione di 1,3 milioni di litri (-0,5 %) rispetto all’anno precedente, attestandosi a 235,9 milioni di litri, di cui 85,3 milioni di litri di vino bianco e 150,6 milioni di litri di vino rosso (incl. vino rosé). Sul volume totale, il calo del consumo è riconducibile al fatto che la flessione registrata per i vini rossi non è stata compensata dall’aumento nel comparto dei vini bianchi.

Dal confronto tra il consumo di vini svizzeri ed esteri emerge una crescita del consumo dei vini indigeni. Nel 2023, infatti, ne sono stati consumati 91 milioni di litri, ovvero il 3,8 per cento in più rispetto al 2022. Il consumo di vini esteri, invece, è sceso del 3,1 per cento, attestandosi a 144,9 milioni di litri. La quota di mercato dei vini svizzeri è salita al 38,6 per cento (+1,6 %).

Grazie all’abbondante vendemmia del 2023, le scorte di vini svizzeri al 31 dicembre 2023 sono salite a quota 156 milioni di litri (+6,8 %) facendo registrare volumi soddisfacenti in tutti i Cantoni sia per i vini bianchi sia per quelli rossi. Le scorte di vini esteri, invece, sono diminuite del 4,9 per cento, attestandosi a 52,6 milioni di litri.

Dal 2022 viene rilevato il consumo di vini rosé svizzeri e di vini spumanti svizzeri. Con 7 milioni di litri, i vini rosé rappresentano quasi l’8 per cento del consumo di vini indigeni. Il consumo totale di vini spumanti è aumentato di quasi il 7 per cento nel 2023, attestandosi a 22,8 milioni di litri. La quota di mercato dei vini spumanti svizzeri resta comunque al di sotto del 3 per cento.

Stando ai dati rilevati dall’Osservatorio svizzero del mercato dei vini (OSMV), le vendite di vini indigeni presso i sette maggiori distributori sono diminuite del 3,1 per cento rispetto al 2022. Secondo l’analisi dell’UFAG, nel 2023 il vino venduto da questi sette grandi distributori ha coperto il 27,5 per cento del consumo interno di vini svizzeri. Il resto è stato venduto attraverso il canale della ristorazione o la commercializzazione diretta.

Per maggiori dettagli sulla produzione e sul consumo di vino si rimanda al rapporto «L’Anno viticolo 2023».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *