• Lun. Apr 22nd, 2024

INFEZIONI OSPEDALIERE, OBIETTIVO -5% ENTRO IL 2030 IN SVIZZERA

Per ridurre ulteriormente le infezioni negli ospedali, la Confederazione, i Cantoni e gli ospedali hanno elaborato congiuntamente una tabella di marcia e un catalogo di misure. L’obiettivo è ridurre il numero di infezioni al cinque per cento entro il 2030 e al quattro per cento entro il 2035.

La nuova tabella di marcia nazionale fa parte della Strategia nazionale per la sorveglianza, la prevenzione e la lotta contro le infezioni negli ospedali e nelle case di cura (Strategia NOSO).

Circa il sei per cento di tutti i pazienti ricoverati in ospedali svizzeri per cure acute contrae un’infezione durante la degenza. È quanto emerge da un’indagine svolta nel 2022 dall’organizzazione di esperti di Swissnoso. Negli scorsi anni sono già state definite e attuate una serie di misure nell’ambito della strategia nazionale NOSO per ridurre le infezioni ospedaliere. La Confederazione e i suoi partner hanno ora stabilito ulteriori obiettivi operativi per continuare a ridurre globalmente tali infezioni. In concreto, si punta a limitarne progressivamente l’incidenza media a un tasso del cinque per cento entro il 2030 e del quattro per cento entro il 2035. 

La tabella di marcia nazionale «Obiettivi operativi e aiuto all’attuazione per la riduzione delle infezioni correlate all’assistenza negli ospedali svizzeri per cure acute» descrive la modalità per raggiungere questi obiettivi negli ospedali. Inoltre, indica quali strumenti sono a disposizione degli ospedali per attuarli. Questi includono vari moduli di sorveglianza e prevenzione sviluppati da Swissnoso. Sulla base della tabella di marcia nazionale, i singoli ospedali stabiliscono ora obiettivi propri, adattati alle rispettive situazioni, e definiscono un ordine di priorità in base alle proprie esigenze.

La tabella di marcia nazionale è stata elaborata dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), in collaborazione con associazioni e specialisti della prevenzione e del controllo delle infezioni. È sostenuta congiuntamente dall’UFSP, dalla Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS) e dall’associazione Gli Ospedali Svizzeri (H+). Essa è inoltre allineata alla strategia globale dell’OMS del 2023 per la prevenzione e il controllo delle infezioni.

Strategia NOSO

Con la Strategia nazionale per la sorveglianza, la prevenzione e la lotta contro le infezioni correlate all’assistenza (NOSO) e la Strategia resistenze agli antibiotici (StAR), lanciate nel 2016, l’Ufficio federale della sanità pubblica, in collaborazione con i Cantoni, gli ospedali, le case di cura e altri importanti attori a livello svizzero, intende rafforzare l’applicazione degli standard d’igiene, la sorveglianza e la prevenzione, nonché sviluppare la formazione e la ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *