• Dom. Mag 26th, 2024

Dal 20 al 27 maggio tutta Europa si mobilita per la prima European Testing Week (ETW) del 2024, la settimana dei test volta a promuovere la diagnosi precoce dell’HIV, delle epatiti virali e di altre Infezioni Sessualmente Trasmissibili (IST). Testare, Trattare, Prevenire: â€śTest, Treat, Prevent” Ă¨ lo slogan dell’iniziativa, una delle piĂą importanti al mondo per quanto riguarda la salute pubblica.

Promossa da EuroTEST due volte l’anno, in primavera e in autunno, la ETW vede coinvolte centinaia di realtĂ , tra istituzioni sanitarie pubbliche e private, community e ONG, in oltre cinquanta paesi del continente europeo. Purtroppo, in tutta la regione europea dell’OMS, gran parte di queste infezioni resta non diagnosticata fino all’insorgere di gravi conseguenze per la salute delle persone. Nella regione europea dell’OMS si stima che solo l’83% dei circa tre milioni di persone che vivono con HIV siano consapevoli del loro stato. Molto piĂą alti i casi non diagnosticati di HBV e HCV.

Eppure, accedere tempestivamente al test e, quindi, alle cure disponibili, permetterebbe di salvaguardare al meglio la propria salute e quella delle altre persone. Nel caso dell’HIV, le terapie disponibili riescono a portare la carica virale a livelli talmente bassi da fermare il decorso verso l’AIDS e da rendere il virus non trasmissibile secondo l’evidenza scientifica U=U, ossia Undetectable equals Untrasmittable.

Per quanto riguarda le epatiti virali – prima causa di cirrosi e cancro epatico se non trattate – ricordiamo che l’HCV può essere guarita completamente mentre l’HBV può essere controllata e prevenuta con un vaccino.

Per quanto riguarda le IST, gli ultimi dati disponibili dell’ECDC, quelli del 2022, mostrano in tutti i paesi UE/SEE aumenti esponenziali per gonorrea, sifilide, clamidia e altre infezioni che vanno diagnosticate e trattate con tempestivitĂ . 

Obiettivi principali della ETW sono dunque:

  • Incoraggiare le persone a sottoporsi ai test per conoscere il proprio stato di salute e renderle consapevoli, eventualmente, dei percorsi di cura da affrontare.
  • Moltiplicare l’offerta di test anonimi e gratuiti in tutte le modalitĂ  e in tutti i contesti, così da agevolarne l’accesso a fasce di popolazione piĂą ampie possibile.
  • Creare occasioni di informazione e, dunque, di prevenzione.
  • Premere sulle istituzioni sanitarie affinchĂ© moltiplichino le opportunitĂ  di test, eliminando tutte le barriere che possono ostacolarne la fruizione (prescrizioni, richiesta di documenti, mancanza di privacy e anonimato, timori legati allo stigma, orari non funzionali e accessibili).
  • Fare pressione sui decisori politici affinchĂ© si impegnino a fornire servizi integrati per la diagnosi precoce di queste infezioni, spesso tra loro concomitanti

La LILA parteciperĂ  anche a questa edizione della TWE rafforzando l’offerta dei propri servizi di testing, attivi, comunque, tutto l’anno. Le nostre sedi offriranno test rapidi, anonimi e gratuiti, salivari o capillari, per HIV, HCV e sifilide in sette cittĂ : Bari, Cagliari, Como, Firenze, Milano, Torino e Trento, per un totale di 21 date con 96 ore.

Qui tutti gli orari e i luoghi per fare i test con noi

A coloro che si rivolgeranno al nostro servizio, saranno proposti colloqui anonimi informativi e counselling pre e post test. In caso di esito reattivo le persone saranno sostenute e accompagnate nell’accesso ai servizi pubblici per gli eventuali esami di conferma e per la presa in carico e l’accesso alle terapie.

Hai bisogno di supporto e di ogni altra informazione su HIV, Epatiti virali e IST?  “Call Me!” chiamaci allo 02 89 455 320
In coincidenza con la Testing Week, a partire dal 20 maggio, la LILA rinnova e integra inoltre tutti i propri servizi lanciando un numero telefonico unico per accedere da ogni parte d’Italia a informazioni, colloqui di counselling e di supporto, sportello virtuale per la persone con HIV, consulenze specialistiche da remoto di tipo legale, previdenziale, sociale, servizi di testing. Di qualsiasi aiuto tu abbia bisogno: â€śCall Me!” al numero 02 89 455 320

Sarà più facile e veloce trovare le risposte, l’accoglienza, la riservatezza di cui hai bisogno senza giudizi o pregiudizi. Ovunque tu sia, noi ci siamo!

“Call Me!” è un progetto reso possibile dal supporto incondizionato di ViiV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *