• Lun. Apr 22nd, 2024

AMBIENTE. A LA SAPIENZA ROMA SOSTENIBILITĂ€ MATERIA INSEGNAMENTO DI TUTTI CORSI

Giovedì 21 marzo 2024 alle 10.00, nella Sala del Senato Accademico del Palazzo del Rettorato, si svolgerĂ  l’inaugurazione del corso “Le Scienze della SostenibilitĂ : la transizione culturale, ecologica e digitale”. 

La giornata si propone come una “Lezione Zero” e costituisce l’occasione per presentare quanto si concretizzerĂ  nell’anno accademico 2024-2025, quando il corso diventerĂ  a tutti gli effetti un modulo di insegnamento parte integrante dell’offerta didattica della Sapienza. “In linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU, l’Ateneo si mette al servizio della comunitĂ  al fine di favorire la transizione culturale in atto con un insegnamento sulla sostenibilitĂ , declinata nelle sue diverse forme, rivolto alle studentesse e agli studenti di tutti i corsi di studio e utilizzando i numerosi ambiti di competenza del corpo docente presente in Sapienza, che rappresenta il valore aggiunto di una universitĂ  generalista – sottolinea la Rettrice Antonella Polimeni – Con questa iniziativa puntiamo a formare nuove generazioni dotandole di strumenti efficaci nel campo dei green jobs, molti dei quali costituiranno importanti e innovative opportunitĂ  lavorative nel prossimo futuro”.

L’intento di questa iniziativa didattica sperimentale è infatti quello di promuovere un processo di alfabetizzazione sulla sostenibilitĂ  con il carattere della transdisciplinarietĂ  che un’universitĂ  come Sapienza è in grado di fornire, coinvolgendo i docenti delle diverse aree culturali presenti nei suoi 57 dipartimenti. L’orizzonte strategico è quello di costruire una politica educativa e formativa condivisa da tutte le discipline impegnate per la sostenibilitĂ , che consente lo sviluppo di competenze trasversali per gli iscritti a tutti i corsi di studio, di primo e di secondo livello, di master e dottorati. L’interesse è quello di applicare le proprie specificitĂ  e prospettive di sostenibilitĂ  per contribuire allo sviluppo culturale in cui le possibilitĂ  di nuove occupazioni riguardano le attivitĂ  promosse a livello trans-disciplinare.

La giornata inaugurale, aperta dai saluti della Rettrice Polimeni, prevede numerosi interventi e contributi, tra cui quelli di Patrizia Lombardi – Presidente RUS Rete UniversitĂ  per lo Sviluppo Sostenibile, Ermete Realacci Presidente Symbola, Enrico Giovannini Direttore Scientifico ASVIS e Stefano Laporta Presidente ISPRA. Livio De Santoli, Prorettore alla SostenibilitĂ , concluderĂ  i lavori con la presentazione del corso 2024. “

Una corretta transizione ecologica deve essere inserita in un modello economico-culturale diverso da quello attuale, che coinvolge trasformazioni anche sociali ed economiche. Per rafforzare la componente di integrazione disciplinare del sistema dell’innovazione, occorre partire dalla missione universitaria della formazione” spiega Livio De Santoli “Il nostro corso è innovativo in questo senso, perchĂ© favorisce una revisione trasversale collaborativa delle conoscenze per la valutazione, identificazione, aggregazione e applicazione pratica di soluzioni innovative nonchĂ© la definizione di nuove prospettive occupazionali, riguardanti lo skill ma anche il reskill”. 

GIULIA BONDOLFI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *