• Mer. Apr 17th, 2024

PASQUA. FIGC AL BAMBINO GESÙ, 15MILA EURO PER SOSTEGNO FAMIGLIE

Con la consegna simbolica di un grande uovo di cioccolato, anche quest’anno in occasione della Pasqua la FIGC ha confermato la sua vicinanza alle realtà che operano nel mondo dell’infanzia donando 15.000 euro all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Un “piccolo ma prezioso contributo” economico che permetterà a 120 famiglie in stato di bisogno, durante il periodo di ricovero dei loro bambini, di essere ospitate in tre delle case di accoglienza convenzionate con l’ospedale romano. Si rinnova così, spiega una nota, la collaborazione tra la Federazione e il Bambino Gesù, avviata nel 2015 e proseguita nel corso degli ultimi anni anche attraverso le visite della Nazionale alla vigilia delle gare disputate dall’Italia a Roma.

La FIGC è stata al fianco dell’ospedale in diverse attività, dalla raccolta fondi alle campagne di comunicazione, dalla donazione di strumenti medici alla consegna di pacchi regalo a Natale e Pasqua.
Accolto questa mattina nella sede del Gianicolo dal presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, il professor Tiziano Onesti, il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha confermato la vicinanza e il sostegno della Federazione all’ospedale e ai suoi piccoli pazienti: “La FIGC è sempre al fianco dell’Ospedale Bambino Gesù per la lodevole e qualificata attività che svolge quotidianamente, in virtù di una partnership consolidata a cui sono particolarmente legato. Siamo vicini ai bambini che qui trovano cura e conforto e la simbolica donazione di un uovo gigante, in occasione delle festività pasquali, rappresenta la conferma del sostegno economico concreto che ogni anno riconosciamo alla struttura guidata dal presidente Onesti”.

“L’accoglienza al Bambino Gesù è un grande sistema che abbraccia chiunque abbia necessità di sostegno e per questo ha bisogno di essere costantemente alimentato”, ha sottolineato il presidente Onesti. “Il dono che arriva dalla FIGC va esattamente in questa direzione e permetterà a tante famiglie di rimanere accanto ai propri figli durante i periodi di ricovero. Un grazie speciale, dunque, alla Federazione Italiana Giuoco Calcio, al presidente Gravina, alle calciatrici e ai calciatori che anno dopo anno sono al fianco dell’Ospedale con tante iniziative per accompagnare i bambini, i ragazzi e i loro cari nel difficile percorso di cura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *