IT   EN

Ultimi tweet

Promozione della salute e del genere: convegno dell' OMS in Ticino

Il Cantone Ticino ospita a Lugano, oggi e domani, mercoledì 18 aprile, il convegno organizzato dall’Ufficio regionale europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità sul tema della promozione della salute in relazione al genere. Lo scopo è di definire una strategia specifica rispetto alla salute degli uomini, che verrà discussa in settembre in occasione del 68° Comitato Regionale dell’OMS Europa.


Oggi sappiamo che le differenze biologiche legate al sesso in termini, ad esempio, di sistema endocrino, cardiovascolare, immunitario o neuropsicologico richiedono approcci e percorsi di cura specifici; analogamente, anche gli interventi di prevenzione e di promozione della salute devono tenere conto dei comportamenti e degli stili di vita legati al genere.Dal 1992 il Canton Ticino figura tra i membri fondatori della “Regions for Health Network OMS”, rete di regioni europee coordinate dall’Ufficio regionale Europa dell’Organizzazione mondiale della sanità.


Nei vari paesi, la presa in carico sanitaria così come le misure di prevenzione e di promozione della salute sono frequentemente compiti regionali, come ad esempio succede in Svizzera dove responsabilità operativa e compiti sono perlopiù assegnati ai Cantoni.

La condivisione di conoscenze, competenze scientifiche e organizzative, ed esperienze nell’implementazione di misure rappresenta un’opportunità preziosa per tutte le regioni membri della rete che si incontrano da una a due volte all’anno per affrontare e cercare soluzioni a differenti temi in ambito della promozione della salute. L’ultimo incontro è avvenuto in occasione della “10th European Public Health Conference” a Stoccolma, dove si è avviata la discussione sul tema “Transformative health promotion: why gender stereotypes and culture matter”, ossia un’analisi del diverso impatto per ambo i sessi sulla promozione della salute e la sua percezione.


A proposito del convegno del 17-18 aprile


Nel settembre 2016, durante la 66a sessione della Regione Europa dell’OMS, gli Stati Membri hanno adottato la “Strategia per la salute delle donne e il benessere nella Regione europea” (Strategy on women’s health and well-being ine the WHO European Region). Nell’introduzione, il rapporto propone il concetto di genere: “riferimento ai ruoli socialmente determinati, i comportamenti e le attitudini che una società considera come appropriati per le donne e gli uomini”. Presenta i dati più rilevanti concernenti la salute delle donne nella regione europea, evidenzia i fattori sociali, culturali, economici e ambientali che determinano la salute e il benessere delle donne e discute sull’impatto della discriminazione e gli stereotipi di genere. Infine propone un quadro di riferimento definendo le priorità d’intervento e campi d’azione centrati sui reali bisogni delle donne per la loro salute.
Un’iniziativa simile è stata avviata nel 2018 a proposito della salute e del benessere degli uomini, al fine di disporre di un documento strategico da discutere e approvare alla prossima riunione del Comitato della Regione Europa in settembre.

Ambedue le strategie si prefiggono lo scopo di implementare a livello operativo il quadro di riferimento delle politiche europee per la salute e il benessere - Health 2020 e sono strettamente connesse con l'Agenda 2030 con particolare riferimento agli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) ivi definiti: obiettivo SDG 3: salute per tutti a tutte le età, SDG 5: uguaglianza di genere ed emancipazione femminile e SDG 10: riduzione delle disuguaglianze.

Grazie all’interesse dimostrato dal Canton Ticino al tema, si è deciso di organizzare una due giorni di approfondimento per creare una comunità di interesse e una rete di professionisti interessati a livello subnazionale, al fine di accelerare, disseminare e quindi concretizzare la messa in atto ed implementazione delle strategie di promozione della salute delle donne e degli uomini, nel rispetto delle specificità.
Obiettivi del convegno:
1. Sviluppare capacità e competenze rispetto ad interventi mirati che tengano conto del genere con lo scopo di raggiungere più rapidamente gli obiettivi di sviluppo sostenibile
2. Discutere i punti chiave dei documenti OMS (Europa) sul genere e la salute grazie alle esperienze ed esempi di progetti delle regioni della RHN:
- Monitoraggio della strategia per la salute delle donne
- Sviluppo della strategia e del rapporto concernente la salute e il benessere degli uomini
3. Definire le priorità di collaborazione RHN / OMS sul tema genere e salute

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.