IT   EN

Ultimi tweet

Premi malattia: il consigliere federale Berset vuole garantire una concorrenza leale

Il consigliere federale Alain Berset ha incontrato oggi a Berna i direttori e le direttrici delle maggiori casse malati e delle loro associazioni mantello per una discussione sulla procedura di approvazione dei premi.

Il ministro della salute ha ricordato loro le regole vigenti e criticato il fatto che quest’anno alcuni assicuratori abbiano pubblicato informazioni sui premi senza attendere che fossero approvati. Un comportamento che distorce la concorrenza e confonde gli assicurati.

Quest'anno alcuni assicuratori-malattie si sono pubblicamente espressi sull'evoluzione dei loro premi prima che l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) li avesse approvati, dando luogo a una ridda di supposizioni e previsioni errate. Inoltre, singole informazioni sono pervenute a intermediari. Un comportamento che il consigliere federale Alain Berset ha criticato fermamente in occasione di una tavola rotonda sul tema da lui convocata.

La legge sulla vigilanza sull'assicurazione malattie stabilisce che le tariffe dei premi per l'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie non possono essere rese pubbliche né applicate prima della loro approvazione da parte dell'UFSP. In questo modo si proteggono gli assicurati prevenendone decisioni incautamente premature e si garantisce la concorrenza leale.

Dopo il dibattito sulla procedura appena conclusa, si è discusso delle regole da applicare nella prossima. I partecipanti si sono impegnati a precisare nei prossimi mesi i processi vincolanti per tutti. Attualmente sono pendenti diversi interventi parlamentari che chiedono un inasprimento delle basi legali dell'approvazione dei premi.

All'incontro erano rappresentati undici assicuratori, per un effettivo complessivo pari al 90 per cento degli assicurati, e tre associazioni mantello. Dopo la prossima procedura di approvazione dei premi sarà convocata una nuova tavola rotonda.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.