IT   EN

Ultimi tweet

Miglior sostegno per le famiglie di bambini gravemente ammalati o disabili in Svizzera

A partire dal 1° gennaio 2018 le famiglie che si prendono cura a domicilio di figli gravemente malati o disabili riceveranno un importo più elevato dall’assicurazione invalidità (AI). Nella sua seduta del 8 novembre 2017 il Consiglio federale ha fissato questa data per aumentare il supplemento per cure intensive (SCI).

Assistere a domicilio un minorenne bisognoso di cure è un compito assai gravoso per i genitori e i detentori dell’autorità parentale, che devono affrontare impegnative sfide personali e finanziarie, risolvere complesse questioni organizzative e prendere quotidianamente decisioni difficili. Le possibilità esistenti per sgravarli sono insufficienti. Queste le conclusioni di un rapporto della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale redatto in adempimento dell’iniziativa parlamentare del consigliere nazionale Rudolf Joder (12.470), che chiedeva misure per migliorare la situazione delle famiglie toccate.

I minorenni assistiti a domicilio hanno diritto a un assegno per grandi invalidi dell’AI nonché a un SCI e, in alcuni casi, a un contributo per l’assistenza. Al fine di aumentare i mezzi finanziari a disposizione delle famiglie, il SCI concesso loro verrà aumentato.

Inoltre, l’importo del SCI non sarà più dedotto dal contributo per l’assistenza. Questo permetterà di migliorare realmente l’aiuto finanziario concesso alle famiglie che beneficiano di entrambe le prestazioni.

A seconda della gravità della disabilità o della malattia, l’importo mensile del SCI verrà aumentato al minimo di 470 franchi e al massimo di 940 franchi.


Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.