IT   EN

Ultimi tweet

MAKE UP CORRETTIVO PER PAZIENTI IN CURA. IN OTTOBRE 6 APPUNTAMENTI A VERONA, BUSSOLENGO e LEGNAGO

Tornano gli appuntamenti del programma “Benessere ed Estetica” a cura di Federfarma Verona dedicato alle donne, pazienti oncologiche che, a seguito della malattia desiderano tornare ad occuparsi anche della propria bellezza per recuperare serenità e autostima.

 

Il progetto di Federfarma Verona che ha visto il coinvolgimento di Gabriella Rossignoli e Nadia Segala membri del Consiglio di Federfarma Verona insieme alla vicepresidente di Federfarma Verona Arianna Capri e alla collega farmacista Elena Chiavegato è stato realizzato in collaborazione con l’associazione “Cuore di Donna” gruppo operativo di Legnago, il Comune di Bussolengo e la  partecipazione di Lisa Bressan psicologa e make-up artist.

Si tratta di 6 incontri di quattro ore ciascuno che vedranno la partecipazione di 6/8 pazienti oncologiche per volta (con la possibilità di intervenire ad un solo incontro per ciclo) durante i quali verranno offerti consigli professionali personalizzati di trucco correttivo per esaltare la bellezza delle donne in terapia ed avere anche l’occasione di confrontare in ambiente sereno non medicalizzato le esperienze accumulate durante il percorso terapeutico. Tutto il necessario per il trucco camouflage adatto alle pelli sensibili è a diposizione delle pazienti durante le sedute ed è offerto da un’azienda leader del settore.

In ottobre sono previsti 6 incontri gratuiti (con prenotazione):

Lunedì 2 ottobre dalle 14,30 alle 18,30 a Villa Spinola via Citella n. 50 a Bussolengo

Giovedì 12 ottobre dalle 14,30 alle 18,30 nella sede di “Cuore di Donna” Piazza Ettore Riello, Casette di Legnago c/o Centro Commerciale Le Piramidi

Giovedì 19 ottobre dalle 14,30 alle 18,30 nella sede di “Cuore di Donna” Piazza Ettore Riello, Casette di Legnago c/o Centro Commerciale Le Piramidi

Venerdì 20 ottobre presso Federfarma Verona, via Giberti n. 11, Verona

Mercoledì 25 ottobre dalle 14,30 alle 18,30 a Villa Spinola via Citella n. 50 a Bussolengo

Giovedì 26 ottobre dalle 14,30 alle 18,30 nella sede di “Cuore di Donna” Piazza Ettore Riello, Casette di Legnago c/o Centro Commerciale Le Piramidi

Le pazienti potranno iscriversi prenotandosi presso tutte le 237 farmacie di Federfarma Verona oppure telefonando direttamente alla Segreteria di Federfarma Verona allo 045 594774 da lunedì a venerdì con orario 10-15.

«Abbiamo voluto incrementare “Benessere ed Estetica”, che ha visto il suo esordio nel 2015 con il coinvolgimento ad oggi di decine di pazienti veronesi perché, consci che le cure e l’assistenza professionali rimangono centrali nell’affrontare patologie tanto importanti, il nostro desiderio è di offrire un’occasione per tornare alla serenità grazie anche al benessere interiore – spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Da sempre la professionalità e la sensibilità del farmacista in farmacia sono un punto di riferimento anche per i pazienti oncologici. Poter contare anche su uno specifico supporto di consulenza dermatologica in farmacia ritengo sia una grande opportunità. Queste giornate hanno lo scopo di sensibilizzare e rendere consapevoli le pazienti di questo servizio e quindi sono un punto di partenza per la creazione di uno stretto rapporto fra queste pazienti e il farmacista di fiducia».  

«Cerchiamo di creare un clima confidenziale dove le competenze professionali del farmacista siano di supporto alla sua capacità umana di presa in carico di pazienti tanto fragili, ma piene di umane risorse  - spiega Arianna Capri, vicepresidente Federfarma Verona -, che qui cerchiamo di mettere in risalto con un approccio tutto al  femminile Ringrazio le mie colleghe che hanno reso possibile realizzare questa iniziativa mettendo in gioco oltre alla proprie competenze, sensibilità di relazione e disponibilità di tempo. Un ringraziamento, anche all’Amministrazione di Bussolengo per la concessione di Villa Spinola».

 «Partecipiamo con grande convinzione a questa meritevole iniziativa e offriamo quindi uno spazio pubblico per le sedute di make up correttivo anche con la finalità di  estenderne la conoscenza ad un pubblico più vasto – afferma il sindaco di Bussolengo Maria Paola Boscaini -. Affrontare la malattia guardandosi con serenità allo specchio si traduce in un sostegno psicologico importante e può essere davvero utile per trovare la forza di reagire». «Anche l’attenzione per la cura del corpo quando arriva la malattia diventa importante – sostiene  Stefania Ridolfi assessore alle politiche sociali del Comune di Bussolengo -. Sostenere la proposta di Federfarma Verona ci è parsa un’opportunità per aiutare le donne e in questo senso farle sentire importanti  anche quando probabilmente si sentono più sole». «È una fase temporanea che passerà, ma intanto deve essere gestita al meglio – dice Lisa Bressan psicologa e make-up artist -. Volersi bene e vedersi belle cambia molto la qualità della vita delle pazienti oncologiche che hanno con noi la possibilità di ricreare il proprio look tornando alla femminilità che spesso viene trascurata durante la malattia anche a causa degli effetti delle terapie. Le sedute di trucco sono momenti importanti che offrono oltretutto una conoscenza specifica sui prodotti da utilizzare e sugli atteggiamenti da assumere per la bellezza della pelle durante le diverse fasi della cura. Sono esperienze molto positive non solo per le pazienti, ma anche per gli operatori come me il cui compito è condurre per mano le donne verso una rinascita positiva».  

«Due anni fa ho partecipato come paziente ai primi incontri di “Benessere ed Estetica” e proprio da lì è partito il desiderio di fare qualcosa per le altre donne che si trovano in ad affrontare un momento critico della loro esistenza – spiega Irene Donella, coreferente di “Cuore di Donna” gruppo di Legnago -. Avendo affrontato lo stesso percorso ho provato su me stessa cosa significhi la prostrazione delle cure, la perdita dei capelli, le macchie sulla pelle, ma anche la sensazione positiva di quell’approccio particolare focalizzato sulla bellezza che mi ha dato la spinta per affrontare in maniera più serena le relazioni sociali e anche, aspetto molto importante, quella di coppia. Chi volesse avvicinarsi alla nostra associazione il cui obiettivo primario è diffondere la cultura della prevenzione può farlo telefonando al numero 329 7349014».

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.