IT   EN

Ultimi tweet

Il Consiglio federale approva la revisione dell’ordinanza contro l’inquinamento fonico

I contributi federali per il risanamento fonico delle strade sono prorogati sino a fine 2022. Il 21 febbraio 2018, il Consiglio federale ha approvato la revisione dell’ordinanza contro l’inquinamento fonico (OIF). La modifica entrerà in vigore il 1° aprile 2018.

Il rumore pregiudica la qualità di vita e può far ammalare. Per tali ragioni, dal 2008 la Confederazione stanzia contributi per il risanamento fonico delle strade. Finora per la protezione fonica sono stati messi a disposizione complessivi 295 milioni di franchi; per i risanamenti i Cantoni ne hanno richiesti ad oggi solo 150 milioni circa.

Secondo l’ordinanza contro l’inquinamento fonico (OIF) tali contributi sono disponibili solo fino alla scadenza del termine di risanamento, fissato al 31 marzo 2018. A seguito di una mozione di Filippo Lombardi (PPD/TI, 15.4092), adottata dal Parlamento nel 2016, i contributi saranno ora concessi fino al 31 dicembre 2022. Tale proroga implica un adeguamento dell’OIF, che il Consiglio federale ha approvato il 21 febbraio 2018. Il termine di fine 2022 offre la possibilità ai Cantoni di utilizzare i fondi non ancora sfruttati per le necessarie misure di protezione contro l’inquinamento fonico causato dal traffico stradale. Per il prossimo quadriennio verranno stanziati complessivamente 51 milioni di franchi di sussidi nel settore della protezione contro il rumore. Saranno finanziate prioritariamente misure alla fonte.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.