IT   EN

Ultimi tweet

IL 45% DEI FARMACISTI TEME AVANZARE DEGLI ACQUISTI ON LINE. COSMOFARMA 2021

E' stato presentato a Cosmofarma ReAzione - I valori al centro la ricerca, in corso a Bologna Fiere dal 9 al 12 settembre, il "Barometro Farmacia Doxa Pharma 2021", ricerca condotta a giugno scorso su 400 titolari di farmacia, distribuiti in maniera rappresentativa su tutto il territorio nazionale. 

Lo studio, sponsorizzato da Bd Rowa e a cura di Doxa Pharma e Cosmofarma, delinea il nuovo ruolo del farmacista all'interno della sanità del territorio e la costruzione del percorso corretto per la definizione della relazione vincente tra farmacia e medicina territoriale, con al centro il farmacista, spiega una nota di Cosmofarma. 

"Come si articola il nuovo ruolo della farmacia nello scenario post-emergenza Covid, a partire dalle evidenze emerse dal Barometro Farmacia? E come si configura il nuovo modello della farmacia di relazione? Cominciamo con il dire che il futuro vedrà aumentare sempre più le diverse tipologie della farmacia. Cresce la tipologia di farmacia consulenza-consiglio che sale nel 2021 al 26%, rispetto al 23% dello scorso anno e cresce anche la cooperativa strategica che sale al 22% rispetto al 19% del 2020. Scendono invece la farmacia di tradizione, che dal 29% passa al 25%, e il Drugstore che passa dal 28% al 24%". L'emergenza Covid ha allargato la minaccia dell'online. Infatti, quasi un farmacista su due considera il canale distributivo online una minaccia e la percentuale è in aumento: il 45% dei titolari di farmacia rispetto al 30% del 2020 sostiene che le vendite online possano mettere in pericolo la propria farmacia, sia a livello di competizione distributiva sia a livello di auto-diagnosi frequenti e spesso errate del paziente tramite il mondo online. 

Una minoranza di farmacisti ha però reagito entrando nell'online non solo per acquisti e vendite, ma anche per relazionarsi con il cliente-paziente. Il farmacista ha capito che anche il digital può essere uno strumento rilevante nella gestione del proprio paziente-cliente e questo per molti farmacisti è funzionale anche a reggere la competizione con l'online come canale distributivo. Inoltre, la formazione e network con la medicina territoriale sono tra i 'top desiderata' del farmacista. Tra gli elementi più rilevanti per la nuova farmacia, desiderati da quasi un farmacista su due, vi sono oggi: Linee guida e formazione per patologia, per consigliare meglio il paziente; Formazione sulle migliori modalità di consulenza al paziente-cliente; Formazione su farmaci innovativi, verso la specializzazione di farmacie oncologiche, del dolore, del diabete; Creazione di una relazione vincente con la medicina del territorio, con uno scambio di informazioni all'interno del triangolo medico, paziente e farmacista; Servizi e informazioni sul proprio ruolo imprenditoriale. 

Giulia Bondolfi

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.