IT   EN

Ultimi tweet

Free. Fair. Future. Campagna giovani anti -fumo

Il Fondo per la prevenzione del tabagismo presenta oggi al pubblico il nuovo programma per bambini e giovani Free. Fair. Future.

Il programma di prevenzione con un budget di promozione di circa 5,5 milioni di franchi svizzeri mira a garantire che i bambini e i giovani in Svizzera possano condurre una vita libera dal tabacco e dalla nicotina. Free. Fair. Future. presenta a tal fine i risultati di nuovi studi e la futura integrazione di evidenza nella prevenzione. I diversi partner del programma implementano misure mirate nel quadro di una strategia globale. Con un approccio partecipativo, il programma coinvolge maggiormente bambini e giovani nelle scuole e nel tempo libero. Il sostegno di una vasta alleanza conferisce alla prevenzione un orientamento globale ed efficace.

In Svizzera il 22,5% dei giovani tra i 15 e i 19 anni fuma. In una giornata di fine settimana, un giovane è esposto 68 volte a stimoli che inducono al consumo di prodotti del tabacco e delle sigarette elettroniche. Con il programma per bambini e giovani Free. Fair. Future., il Fondo per la prevenzione del tabagismo (FPT) vuole rendere più efficace la prevenzione e proteggere meglio i giovani. «La nostra visione è far sì che i bambini e i giovani in Svizzera crescano senza tabacco e nicotina e siano in grado di prendere le loro decisioni liberi da influenze esterne, ad esempio da parte dell’industria del tabacco», spiega Peter Blatter, direttore del Fondo per la prevenzione del tabagismo.

Prevenzione più partecipativa e mirata per bambini e giovani

Per incrementare l’effetto presso i gruppi target, Free.Fair. Future. adotta un approccio di prevenzione partecipativa. Attività e misure vengono sviluppate insieme ai bambini e ai giovani e puntano su un’organizzazione attiva e indipendente del loro tempo libero e della loro vita.
Uno studio incaricato dall’FPT all’Università di scienze applicate di Zurigo ZHAW appoggia Free. Fair. Future. nell’elaborazione di una prevenzione orientata al gruppo target. Questa è ora incentrata sui profili dei gruppi target, ovvero sulle esigenze specifiche, i motivi e l’ambiente di vita dei giovani.

Fatti chiari con «Transparency and Truth»

Free. Fair. Future. sostiene come misura centrale una rielaborazione coordinata di fatti e studi. Sotto la direzione di Pascal Diethelm (presidente OxySuisse), il gruppo di esperti «Transparency and Truth (TnT)» mostra come i prodotti a base di tabacco e nicotina e il fumo siano presenti nella nostra vita quotidiana, i loro effetti negativi e come bambini e giovani vengono consapevolmente influenzati. «Con Transparency and Truth vengono analizzati fatti e dati relativi a diversi argomenti per illustrare dove l’industria del tabacco e della nicotina non agisce in modo trasparente e conforme alla verità e come questa influisce sulla politica di prevenzione in Svizzera e sui suoi vari attori», spiega Pascal Diethelm.

Più potere con una strategia comune

Free. Fair. Future. ha per obiettivo che la società si assuma la responsabilità per la salute dei giovani. Bambini e giovani che fumano o svapano non devono più essere percepiti come una normalità. A tal fine, Free. Fair. Future. lavora a stretto contatto con gli attori della prevenzione e della società civile. Free. Fair. Future. raggruppa ora le misure degli attori della prevenzione in una strategia comune. In questo contesto, programmi di prevenzione individuale nuovi e collaudati, quali ad esempio «cool and clean» di Swiss Olympic, vengono orientati agli obiettivi di Free. Fair. Future. «La prevenzione non è uno sprint, è una maratona con molti ostacoli. Estremamente importante è quindi l’impegno comune e mirato di tutti gli attori a beneficio della prevenzione e della salute: delle istituzioni, dei partner, delle ambasciatrici e degli ambasciatori –  insieme ai bambini e ai giovani», sottolinea Roger Schnegg, direttore di Swiss Olympic.

Prevenzione a scuola e nel tempo libero

Con «Fresh Air for Free», Free. Fair. Future. promuove la creazione di spazi liberi da prodotti a base di tabacco e nicotina, affinché bambini e giovani non vengano incoraggiati al loro consumo. Questi spazi garantiscono una protezione dagli effetti negativi per la salute del fumo attivo e passivo. Vengono inoltre ridotti i danni ecologici causati dai mozziconi di sigarette.

Insieme agli insegnanti e alle classi, éducation21 crea una nuova offerta per l’insegnamento a livello secondario, incentrata sul tema della responsabilità: dei giovani stessi, ma soprattutto della società nel suo insieme.

A sostegno dell’approccio partecipativo, Free. Fair. Future. coinvolge bambini e giovani nella progettazione di una piattaforma virtuale. Questa piattaforma intende offrire in futuro uno spazio per trattare questo tema in modo ludico e formativo.

L’odierno lancio intende motivare il maggior numero possibile di organizzazioni e di persone ad abbracciare la visione, la missione e l’idea di Free. Fair. Future., poiché la prevenzione dell’uso di tabacco e nicotina presso i bambini e i giovani rimane una responsabilità di tutta la società.

Informazioni sul Fondo per la prevenzione del tabagismo
In Svizzera i costi consequenziali del consumo di alcol e tabacco ammontano a 7,7 miliardi all’anno. Il Fondo per la prevenzione del tabagismo (FPT) è stato istituito per finanziare delle misure basate sull’evidenza intese a impedire l’iniziazione al fumo, a promuoverne l’abbandono e a proteggere la popolazione dal fumo passivo. Il Fondo per la prevenzione del tabagismo è finanziato mediante la tassa di 2,6 centesimi applicata per ogni pacchetto di sigarette venduto. Nell’assegnazione dei finanziamenti del Fondo, il Fondo per la prevenzione del tabagismo è guidato dalla strategia FPT, che deriva dalle Strategie nazionali MNT e Dipendenze. Si raccolgono così circa 13 milioni di franchi all’anno da destinare alla prevenzione del tabagismo.
Il 45% delle entrate annuali dell’FPT (CHF 5,5 milioni) è assegnato al programma per bambini e giovani Free. Fair. Future. Conformemente all’ordinanza sull’FPT, quasi la metà è destinata a progetti nel settore dello sport e dell’attività fisica. Free. Fair. Future. viene gestito da un organo di controllo strategico. Ne fanno parte l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), l’Ufficio federale dello sport (UFSPO), la Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS), Promozione Salute Svizzera (PSS), la Commissione federale per le questioni relative alle dipendenze e alla prevenzione delle malattie non trasmissibili (CFDNT) e la Commissione peritale dell’FPT.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.