IT   EN

Ultimi tweet

Editing CRISPR per migliorare gli antibiotici

 

Un ricercatore dell'Università del Wisconsin-Madison e i suoi collaboratori dell'Università della California a San Francisco hanno riproposto lo strumento di modifica genica CRISPR, per studiare quali geni sono presi di mira da particolari antibiotici, fornendo indizi su come migliorare gli antibiotici esistenti o svilupparne di nuovi.

La resistenza agli attuali antibiotici da parte di patogeni responsabili di patologie è un problema crescente, che si stima possa mettere in pericolo milioni di vite e costare oltre $ 2 miliardi ogni anno negli Stati Uniti

"Quello che dobbiamo fare è capire nuove debolezze in questi batteri", dice Jason Peters, professore UW-Madison di scienze farmaceutiche, che ha sviluppato il nuovo sistema.

La tecnica, nota come Mobile-CRISPRi, consente agli scienziati di selezionare la funzione antibiotica in un'ampia gamma di batteri patogeni.

Il sistema riduce la produzione di proteine ??da geni mirati, consentendo ai ricercatori di identificare come gli antibiotici inibiscono la crescita di agenti patogeni. Questa conoscenza può aiutare la ricerca diretta a superare la resistenza ai farmaci esistenti.

I ricercatori hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista Nature Microbiology. Hanno approfittato del sempre più popolare strumento molecolare CRISPR, ma in un modo unico.

Il team di Peters ha usato Mobile-CRISPRi, tra l'altro, per i patogeni Pseudomonas, Salmonella, Staphylococcus e Listeria.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.