IT   EN

Ultimi tweet

ANGIOPLASTICA PERCUTANEA EFFICACE CONTRO LA STENOSI

Cattive abitudini come fumo, sedentarietà e alimentazione sregolata, oltre che una predisposizione genetica allo sviluppo di malattie cardiovascolari, possono essere le cause dello sviluppo di numerose patologie del cuore fra le quali la stenosi.

Spesso silente e per questo frequentemente individuata solo dopo molto tempo, la stenosi può essere causata da un’infiammazione localizzata, un trombo o una placca aterosclerotica. L’insorgenza di queste circostanze compromette il regolare afflusso di sangue e indica la necessità di considerare percorsi di terapia mirati.

«Una valida alternativa alla chirurgia tradizionale è l’angioplastica percutanea - spiega il dott. Stefano Tonioni, specialista in Cardiologia all'Ospedale San Carlo di Nancy. - Attraverso una puntura viene impiantata una protesi senza alcun taglio chirurgico e in anestesia locale. Qualsiasi vaso stenotico può essere sottoposto ad angioplastica e le sedi di applicazione più comuni sono le arterie coronarie, le arterie degli arti inferiori, le arterie renali e le carotidi».

L’obiettivo è dilatare il vaso occluso. Ciò è possibile tramite un catetere a palloncino, introdotto attraverso l’arteria femorale o quella radiale, che viene gonfiato nel punto dove è necessario ripristinare la normale ampiezza del vaso e quindi aumentare l’afflusso sanguigno.

Infine i cosiddetti “stent”, che possono essere d'acciaio medicato a rilascio di farmaco o addirittura riassorbibili all'interno delle arterie, completano la rivascolarizzazione del lume. Il ripristino della regolare dimensione delle arterie è rapido e non invasivo, e il giorno dopo l’intervento di angioplastica il paziente può tranquillamente essere dimesso e tornare in tempi rapidi alla propria vita quotidiana. Per la diagnosi e la cura di questa patologia, l’Ospedale San Carlo di Nancy di Roma si avvale di strumenti diagnostici di ultima generazione. I risultati degli esami provenienti dalle sale angiografiche vengono trasmessi al reparto di Cardiologia. Qui l’équipe del Dott. Stefano Tonioni lavora in sinergia con i reparti di Emodinamica e Cardiologia Interventistica, individuando il percorso di cura migliore per il paziente, dalle terapie farmacologiche all’intervento di angioplastica.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.