IT   EN

Ultimi tweet

Agenti terapeutici illegali: gli inquirenti delle autorità di controllo si riuniscono in Svizzera

La cooperazione transfrontaliera è essenziale per contrastare in modo efficiente la fabbricazione e il commercio di agenti terapeutici illegali. Circa 80 esperti in rappresentanza delle autorità di 26 Paesi hanno partecipato al meeting del Working Group of Enforcement Officers (WGEO) che si è tenuto a Montreux. L’incontro, durato due giorni, è stato organizzato dall’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici Swissmedic.

L’obiettivo primario della manifestazione era di promuovere uno scambio di informazioni ed esperienze pratiche nella lotta contro gli agenti terapeutici illegali tra i rappresentanti delle autorità di controllo degli agenti terapeutici e altre autorità. Particolare rilevanza è stata data al commercio di medicamenti illegali su Internet e all’individuazione di misure e strumenti con cui le autorità possano procedere contro i siti e i canali di vendita illegali. Un altro punto importante trattato nel meeting riguardava la preoccupante tendenza alla contraffazione di farmaci nel mercato legale di alcuni Paesi dell’UE. Per la prima volta ha partecipato all’incontro anche una relatrice operante nel settore dei social media. In un dibattito comune i partecipanti hanno discusso e illustrato le modalità con cui sarà possibile contrastare in futuro il commercio illegale tramite le piattaforme social. In aggiunta, un rappresentante dell’OMS ha riferito delle attività avviate e coordinate a livello mondiale per combattere il commercio di agenti terapeutici illegali.

Il WGEO è un gruppo di lavoro delle agenzie europee di controllo degli agenti terapeutici (Heads of Medicines Agencies, HMA). Dal 2004 si riunisce due volte all’anno, nel Paese a cui è assegnata la presidenza di turno dell’UE. I collaboratori di Swissmedic partecipano a questo gruppo di lavoro e sono coinvolti nella cooperazione sin dall’inizio. La Svizzera ha sostituito l’Estonia in qualità di Paese ospitante e ha presenziato al meeting con esperti di Swissmedic, dell’Amministrazione federale delle dogane (AFD) e dell’Ufficio federale di polizia (fedpol). Compito del WGEO è di intensificare la cooperazione e lo scambio di informazioni tra le autorità europee nella lotta contro la criminalità nel settore degli agenti terapeutici.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.