IT   EN

Ultimi tweet

Adulti bisessuali, rischio doppio di asma e malattie polmonari degli eterosessuali. Perche'?

Un nuovo studio, pubblicato su  Annals of the American Thoracic Society,  rileva che gli americani bisessuali hanno più di due volte i tassi di asma e altre malattie polmonari degli adulti eterosessuali. 

Complessivamente, il 29% degli adulti bisessuali ha riferito di aver avuto malattie polmonari rispetto al 14% degli adulti eterosessuali. Lo studio ha analizzato i dati di 12.209 adulti nel National Longitudinal Study of Adolescent to Adult Health. 

"Livelli più elevati di discriminazione sperimentati dalle persone bisessuali potrebbero portare a più stress e portare a infiammazione o ormoni dello stress che peggiorerebbero l'asma", afferma l'autore principale, Jason Nagata, assistente professore di pediatria presso l'Università della California a San Francisco- Gli adulti bisessuali hanno dimostrato di avere esiti di salute peggiori in una serie di domini di salute fisica e mentale, e noi aggiungiamo a questa letteratura, mostrando disparità nell'asma e in altre malattie polmonari".

Lo studio ha scoperto che anche le persone che si identificavano come "principalmente" eterosessuali avevano tassi di asma più elevati rispetto a quelli che si identificavano come esclusivamente eterosessuali. Per lo più individui eterosessuali possono anche subire discriminazioni ma potrebbero non essere "isolate" e avere accesso al supporto sociale e alle comunità disponibili per le persone LGBTQ+.

"Professionisti medici, assistenti sociali e medici devono essere consapevoli di queste disparità di orientamento sessuale negli esiti di salute- aggiunge il coautore,  Kyle T. Ganson, assistente professore presso la Factor-Inwentash Faculty of Social Work dell'Università di Toronto- È necessario fornire cure adeguate e su misura per affrontare queste disparità".

“Alcune minoranze sessuali potrebbero avere meno probabilità di cercare assistenza a causa delle barriere all'accesso all'assistenza sanitaria o delle esperienze di discriminazione presso l'ambulatorio medico - conclude Nagata-. I medici dovrebbero offrire materiali sulla salute LGBTQ, pubblicizzare dichiarazioni di non discriminazione e avere moduli inclusivi per le minoranze sessuali, in modo che non siano scoraggiati dal cercare assistenza".

Antonio Caperna

Nagata JM, Ganson KT, Sajjad OM, Chu J, Tabler J, Blashill AJ. Disparities Across Sexual Orientation in Obstructive Airway Disease among US Adults. Ann Am Thorac Soc. 2021 Sep 2. doi: 10.1513/AnnalsATS.202104-513RL. Epub ahead of print. PMID: 34473611.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.